Creazione Alliance Européenne des Langues Régionales

pino aprile-maussane copy 11156385_1576719259273653_8118385015735722194_n 11152695_1576719195940326_7124527537635806969_n 11146220_1018793814807063_25201782679991036_n 10421396_1576757075936538_8110334885230561835_n 11136845_1018707571482354_1476814040_n 10402667_649100958515180_4459684654496570717_n 11134402_1018707521482359_808561532_n 11126731_1018707508149027_1168708467_n 11117805_1018707518149026_1734216411_n 22714_1576758229269756_2012664024776315020_n (1) 2015 -FORUM - PLAN DSC00284 11156830_1019272508092527_1448911256_n 11146026_1017622001590911_32833262_n 11136808_1019273114759133_1328871343_n 11136251_1547445248852662_2634509020608218358_o 11134402_1018074571545654_1069441031_n 11129634_1018074554878989_299118340_n 11127159_1547822372148283_2052244168_o 11118275_1018706494815795_1219573896_n 11079845_1019266724759772_1247274117_ncropped-11141126_1586752781579690_1494887052098437381_o.jpg

Domenica 12 Aprile 2015 in Maussane les Alpilles in Provenza, si é costituita l’Alliance Européenne des Langues Régionales.

Per quanto riguarda l’Associazione Notre Napul’a Visionaire, in rappresentanza di Napoli, per 2 giorni durante il Forum delle Associazioni culturali provenzali, con la possibilità attraverso uno stand ad hoc a cui hanno dato apporto docenti, studiosi del nostro patrimonio linguistico, anche radio campane ed interessanti realtà imprenditoriali napolitane, anche anti-mafia, è stata espressa in tutta la sua virulenza la problematica “meridionale” e di Napoli sua capitale “abolita” (per citare Erri de Luca).

In Maussane oltre agli storici rapporti con i provenzali si è riconnesso un ulteriore legame di Napoli nel seno della sua trimillenaria civiltà, quello con l’identità valenciana, dalla comune impronta della corona di Alfonso di Napoli, appunto, evidenziata e ricordata agli amici dell’Istituto Valenziano, anche nel fatto che furono gli aragonesi a rendere Lingua ufficiale del Regno di Napoli, il Napolitano.

E’ stata dunque presentata la domanda d’adesione attraverso l’associazione Notre Napul’a Visionaire, all’Alliance Européenne des Langues Régionales alla fine di un discorso-denuncia in cui sono stati ripercorsi 154 anni di vilipendio al Patrimonio Linguistico, Culturale ed Identitario, Economico-Sociale, dei popoli che nello stato italiano parlano, parlavano e, nel mondo , dopo la diaspora a causa dell’invasione savoiarda, più volte ricordate, tuttora si esprimono in un dialetto napolitano (od in napolitano puro).

E’ stato anche ricordato che il Napoletano come testimoniano i Placiti di Cassino è il primo italiano volgare e non il fiorentino, che la Lingua Napolitana è dichiarata vulnerabile dall’Unesco proprio perché non tutelata, né promossa, anzi denigrata al pari del popolo che la parla, cioé il Napoletano (si è ripetutamente detto, area geografica dagli Abruzzi alla Calabria).

L’assemblea ha eletto come uno dei vice presidenti della costituenda Alliance Européenne des Langues Régionales Massimiliano Verde che ha espressamente chiesto (immediatamente accettato dai presenti) di occuparsi delle relazioni internazionali per conto della stessa Alliance.

Dal 12 Aprile Napoli insieme agli altri amici Popoli rappresentati nell’Alliance avrà uno strumento per proteggere e diffondere la propria cultura e lingua, nell’ampio spirito umanistico e cosmopolita che da sempre infatti la caratterizza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...